Il Fondo antico

Storia del Fondo Antico

Alla sua morte Pietro Giuseppe Corradini lasciò all’Ospitale degli Infermi di S. Maria del Carmine tutti i suoi libri di medicina, circa 640 opere, per un totale di 930 volumi.
Questo patrimonio si arricchì in seguito attraverso gli acquisti dell’amministrazione ed anche grazie a numerosi lasciti e donazioni, tra i quali citiamo soltanto i più importanti: quelli di Carlo Ritorni, Prospero Pirondi (circa 800 volumi), e Dina Viani.
Queste donazioni comprendevano anche numerose opere di argomento non legato alla medicina, spesso di edizioni pregiate, che vennero successivamente vendute o donate alla Biblioteca Municipale di Reggio.
Attualmente questo fondo si compone di 2.819 volumi, quasi tutti di medicina, pubblicati a stampa dal 1400 al 1850) tutti catalogati e reberibili nell'Opac della Biblioteca. Essi corrispondono a 1.722 opere a stampa, tra cui  sono da segnalare 3 incunaboli, 64 opere del XVI sec., un’importante collezione di volumi del ‘700 (sono presenti molte opere di Lazzaro Spallanzani), 15 raccolte di riviste antiche, numerosi atlanti anatomici di vario argomento e di varie epoche.
La Biblioteca ha partecipato a EDIT16 , censimento delle edizioni italiane del XVI sec. curato dall’ICCU.
 

Pietro Giuseppe Corradini

Pietro Giuseppe Corradini inizia la sua attività al S. Maria nel 1763. Nacque a Casalgrande, località del principato di Scandiano, nel 1707, da Giovanni Paolo Corradini e Diamanta, si laureò presso l’Universitas Medicorum di Reggio il 14 giugno 1732 e a Bologna perfezionò la propria preparazione con un tirocinio pratico. Forte di un grande bagaglio culturale, al corrente di tutte le dottrine e nuovi acquisizioni scientifiche, sposa il modello di carriera lancisiano, diviso fra l’opera nel “Pio Luogo” e lo studio nella “Libreria”.
Il 18 gennaio del 1782 Corradini si spegne a Reggio Emilia dopo aver esercitato presso il S. Maria per 46 anni; nelle sue ultime volontà lascia in uso ai medici degli Ospedali di Reggio e Scandiano le centinaia di volumi della sua biblioteca.
 
Approfondimenti:
  • Manzini Paola, Pietro Giuseppe Corradini chimico per amore... della medicina. IN: Catalogo della sezione antica P.G. Corradini della Biblioteca dell’Arcispedale Santa Maria Nuova XV sec.-1850. P. 12-15. [PDF in allegato sotto]
  • Rosi Maurizio, Pietro Giuseppe Corradini clinico, igienista, epidemiologoIN: Catalogo della sezione antica P.G. Corradini della Biblioteca dell’Arcispedale Santa Maria Nuova XV sec.-1850. P. 16-23. [PDF in allegato sotto]
  • Montanari Elisabetta,La Sezione Antica"Pietro Giuseppe Corradini" della Biblioteca dell'Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia. IN: Sei secoli di storia dell'Arcispedale S. Maria Nuova : atti convegno storico nazionale : trentennale della nuova sede dell'Arcispedale S. Maria Nuova : Reggio Emilia, 19 e 20 maggio 1995. P. 281-286. [PDF in allegato sotto]
  • Iori Rita. La Sezione Antica "Pietro Giuseppe Corradini" della Biblioteca dell'Arcispedale Santa Maria Nuova e i libri di ostetricia. IN: I libri dell'ostetrica Dorote Dina Viani nella sezione antica "P.G. Corradini" della Biblioteca dell'Azienda Ospedaliera "Arcispedale Santa Maria Nuova" di Reggio Emilia: una riscoperta. P. 5-6. [PDF in allegato sotto]
  • Iori Rita. “Catalogo della sezione antica P.G. Corradini della biblioteca dell'Arcispedale Santa Maria Nuova : 15. sec-1850” IN: Notizie : periodico aziendale d'informazione dell'Arcispedale S. Maria Nuova. 1995;1(5):17. [PDF in allegato sotto]
     

Ultimo aggiornamento: 21/10/2015
Aggiornamento curato da: Katia Mazzoni